Emma Carantoni
Emma Carantoni, capostipite di una famiglia di stiliste

ATELIER MORE’ da 30 anni contribuisce a diffondere lo Stile Italiano, con creazioni sorprendenti, invenzioni vincenti a volte anticipatrici di un trend.

L’idea nasce nel 1981  da Isabella che fin da piccola rimaneva affascinata  quando la mamma, Emma Carantoni, che Lei definisce non una sarta, ma un autentica artista, con un semplice gessetto disegnava direttamente sul tessuto le linee dell’abito, tutto  a mano libera, senza l’ausilio di nessun cartamodello.

Poi, magari il mattino successivo, quel tessuto tagliato la sera prima si era trasformato in un abito stupendo, perché la mamma aveva lavorato tutta la notte per poter portare a termine il lavoro.

Per lei, che era piccola, questa era considerata una magia, una magia che è rimasta per sempre nel suo cuore. Voleva imparare, ma era troppo piccola e la mamma non aveva tempo per  insegnarle, perché doveva finire il lavoro da consegnare alla cliente, e allora Isabella  cercava di rubare con gli occhi i trucchi  del mestiere, e con i ritagli dei tessuti che a mamma non servivano più  realizzava  piccoli abitini per la sua bambola.

Quel sogno non l’ha mai abbandonata e ha cominciato a prendere forma quando, dopo anni di esperienza presso un’importante azienda di confezioni femminili , ha deciso  di creare, con il marchio GIMI’S, una collezione propria di abiti eleganti per bambini.

Visto il successo e la bellezza di queste creazioni, le mamme dei piccoli clienti le hanno chiesto di creare abiti eleganti per donna.

11194387_10205481690660720_2067715717403342765_o

Con la partecipazione al PREMIO MODA TORINO nel 1985 viene presentata al teatro CARIGNANO la prima collezione di abiti sposa, cerimonia e sera, dando vita al nuovo marchio ISABELLA MORE’.

Emma B. la nuova firma di Atelier Morè
Emma B. la nuova firma di Atelier Morè

Emma è entrata in azienda nel 1993, come designer e modellista, condividendo fin da piccola le esperienze della madre e scoprendo molto presto di essere una vera figlia d’arte. Grazie al suo apporto la Maison ha aggiunto bellezza e creatività a tutte le linee.

Oggi, nella splendida cornice di un lussuoso atelier, inaugurato nel 1999 ristrutturando un ex cinematografo, vengono presentate le collezioni disegnate dal suo ufficio stile:

–  EMMA B.

 – ISABELLA MORE’ SPOSA

–  ATELIER MORE’ CERIMONIA

– ATELIER MORE’ ALTA SARTORIA ITALIANA

– ATELIER MORE’ COCKTAIL

– ATELIER MORE’ JUNIOR

– ALESSANDRO MORE’ UOMO

Emma Alessandro e Isabella Morè
Emma, Alessandro e Isabella Morè

Ed ecco che, nel 2014 entra in azienda il giovanissimo Alessandro, secondogenito di Isabella, che dopo aver condotto studi legati al mondo della comunicazione rinnova la comunicazione verso i clienti con nuovi progetti e iniziative.

Atelier Morè diventa luogo di incontro e condivisione, un luogo in cui la magia e la moda avvolgono e coccolano.

Si può entrare semplicemente per una consulenza o una prova d’abito e poi fermarsi per un coffee break , un aperitivo , una lettura, un incontro con amici o per conoscere esperti della moda e del design e semplicemente farsi consigliare .

Nuovi progetti sono all’orizzonte anche  per l’instancabile Isabella Morè, che ha ora, dopo  anni di esperienza tante cose belle  da raccontare, perché  crede che sia  importante e  necessario non disperdere tante conoscenze  tanti valori di un tempo.

Isabella Morè vuole e sta cambiando il concetto di Atelier, il luogo dell’arte e dell’incontro.

Per trasmettere amore per tutto ciò che rientra nella sfera della bellezza (bellezza interiore e bellezza esteriore), amore per tutto ciò che porta ad un sano percorso di ricerca e consapevolezza della propria autostima.

Il progetto racconta la storia di un amore:

L’amore per il made in Italy

L’amore per l’arte ed il design

L’amore per noi stessi

L’amore per il prossimo

L’amore per la famiglia

11312750_10205803090095505_2952259385747982092_o